Insegnare lo squat: la tecnica corretta (seconda parte)

Nella prima parte ho descritto l’importanza di questo movimento e dato qualche consiglio per far vivere le prime esperienze motorie ai più piccoli.
In questa seconda parte, vi illustro la tecnica corretta per gli obiettivi futuri del tennista.
Buona lettura!

Insegnare lo squat_seconda parte

Annunci

2 thoughts on “Insegnare lo squat: la tecnica corretta (seconda parte)

  1. Non scrivete per favore “piegare le ginocchia”. Le ginocchia non si piegano, le gambe si. È importante usare una terminologia corretta. Buon lavoro

    • Hai ragione Enrico, la terminologia corretta è quella da te sottolineata. Tieni conto, però, che io non mi rivolgo solo a colleghi ma anche e soprattutto ad amatori e coach che hanno meno dimestichezza con la terminologia tecnica e in questo caso era necessario far comprendere che il movimento non inizia dalle ginocchia ma dalle anche. Ho pensato che così fosse maggiormente comprensibile. Sapessi quante volte, soprattutto gli utenti di TennisWorldItalia, mi rimproverano che il mio linguaggio è eccessivamente tecnico! Al di là di questo, gradirei sapere se il contributo ti è piaciuto o meno. Buon lavoro anche a te.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...